Il trapianto di capelli è doloroso? In Albania, Tirana?

 Va da sé che i pazienti qui alla clinica del Turismo Medico Albania e tutti i pazienti in generale vogliono evitare il dolore durante qualsiasi procedura medica o chirurgica. Soprattutto se la procedura è elettiva o cosmetica. Quindi, è ovvio che i pazienti chiedano spesso informazioni sul dolore e sulla chirurgia del trapianto di capelli. Nello specifico, vogliono sapere se un trapianto di capelli è una procedura dolorosa o se sentiranno dolore durante l'intervento?

A un uomo di 37 anni vengono rimosse le bende dall'area donatrice dopo 24 ore da un tricologo presso la clinica dedicata al Turismo Medico Albania a Tirana
 A un uomo di 37 anni vengono rimosse le bende dall'area donatrice dopo 24 ore da un tricologo presso la clinica dedicata al Turismo Medico Albania a Tirana
Vale la pena notare che i metodi FUT sono più dolorosi dei metodi che usiamo a Trapianto Capelli Albania, ma questo è un vecchio metodo e non l'abbiamo mai usato. Questo metodo è utilizzato ancora oggi in molti paesi del mondo, come in Turchia, Italia o Ungheria. Le metodiche che utilizziamo sono mini-invasive, come DHI o FUE Zaffiro, dove solo all'inizio sentirai una leggera puntura e poi più nulla.

Il trapianto di capelli è doloroso?

Per fortuna, la risposta è: no, un trapianto di capelli non è una procedura dolorosa. Tuttavia, questo non significa che non ci sia assolutamente alcun disagio. Anche le procedure mediche minimamente invasive o benigne hanno un certo grado di disagio e un trapianto di capelli non fa eccezione. Fortunatamente il "dolore" è breve e temporaneo. La maggior parte dei pazienti non riferisce quasi alcun dolore e descrive un trapianto di capelli come un'esperienza molto semplice e piuttosto piacevole. Sebbene possa essere un'esperienza "facile", i pazienti dovrebbero comunque capire cosa comporta e che tipo di disagio possono provare prima, durante e dopo l'intervento chirurgico.

L'unico vero disagio che un paziente prova durante un trapianto di capelli riguarda il farmaco paralizzante. Una volta che il cuoio capelluto è preparato e intorpidito, il paziente non sente nulla durante l'intera giornata. Il processo di intorpidimento del cuoio capelluto avviene in due parti: intorpidimento nell'area donatrice da cui prendiamo gli innesti; poi intorpidimento nell'area ricevente dove impianteremo i nuovi innesti. L'intorpidimento nell'area donatrice avviene prima che l'intervento stesso inizi davvero. La prima cosa che il medico farà la mattina dell'intervento dopo che il piano è stato chiaramente contrassegnato e il cuoio capelluto è stato pulito e tagliato è intorpidire l'area donatrice. Usando un anestetico locale - lo stesso tipo di farmaco che il dentista usa per intorpidire prima di riempire una cavità - il medico inietterà piccole quantità di farmaco in tutta la regione. Le iniezioni sono superficiali, rapide e realizzate con un ago molto sottile. Per questo motivo, il dolore è minimo. La maggior parte dei pazienti lo identifica con una leggera sensazione di "pizzicamento" seguita rapidamente da intorpidimento quando il farmaco "entra". Sebbene siano necessari circa 10-15 minuti affinché il farmaco paralizzante abbia pieno effetto, la maggior parte dei pazienti riferisce di sentirsi insensibile entro pochi secondi o minuti. Dopo questo, non si avverte nient'altro nella regione donatrice. Il medico può estrarre gli innesti senza che il paziente senta nulla. Il farmaco paralizzante in genere dura 3 ore e viene periodicamente ritoccato durante il giorno prima che svanisca e i pazienti possano provare disagio.

Durante la chirurgia

Come descritto sopra, i pazienti non sentiranno nulla durante l'aspetto dell'estrazione dell'intervento chirurgico dopo l'applicazione del farmaco paralizzante. Tuttavia, un trapianto di capelli, semplificato, si completa in due parti: rimozione degli innesti dalla zona donatrice e reimpianto degli innesti nelle aree riceventi (le aree calve e diradate). Proprio come nella zona donatrice, la zona ricevente deve essere intorpidita prima che il medico possa eseguire incisioni e gli innesti possano essere riposizionati nel cuoio capelluto. 

Questo processo è identico all'intorpidimento della zona donatrice; il medico inietterà la stessa anestesia locale nella zona ricevente (o, più precisamente, direttamente davanti alla zona ricevente diversi millimetri davanti dalla linea di attaccatura dei capelli) e l'intera area diventerà insensibile in pochi minuti. Dopo l'intorpidimento, il medico e i tecnici possono lavorare nell'area senza che il paziente senta nulla. L'intorpidimento nella regione ricevente è l'ultima cosa che il paziente sentirà per l'intera giornata. Dopo questo, l'intero cuoio capelluto, dalla parte anteriore alla zona donatrice nella parte posteriore, è completamente insensibile. L'intero intervento può ora essere completato senza alcun disagio. Mentre il paziente potrebbe voler riadattarsi e fare delle pause per allungarsi e camminare per evitare il disagio di stare seduto per un lungo periodo, non ci sarà alcun dolore fisico dall'intervento stesso. 

Durante il processo di prelievo dei follicoli, il tricologo di Trapianto Capelli a Tirana inietta attraverso la siringa un medicinale paralizzante
 Durante il processo di prelievo dei follicoli, il tricologo di Trapianto Capelli a Tirana inietta attraverso la siringa un medicinale paralizzante
Se il paziente inizia a percepire dolore, deve informare il personale e il medico inietterà più farmaci paralizzanti.

Dopo l'intervento chirurgico

Quindi sappiamo che i pazienti non avranno dolore durante l'intervento chirurgico dopo che l'anestesia è stata somministrata, ma che dire dopo l'intervento chirurgico? Cosa succede dopo che il farmaco paralizzante svanisce? Per fortuna, anche i pazienti riferiscono poco o nessun disagio dopo l'intervento chirurgico. Il medico somministrerà nuovamente il farmaco paralizzante al termine dell'intervento chirurgico. Ciò significa che il paziente ha circa 3 ore di intorpidimento prima che svanisca e possa verificarsi qualsiasi tipo di potenziale disagio. Il paziente ora ha 3 ore per tornare dove si trova, sistemarsi e, cosa più importante, iniziare i farmaci antidolorifici postoperatori. Se il paziente prende il farmaco per via orale secondo le istruzioni e accumula alcuni antidolorifici nel suo sistema prima che l'intorpidimento svanisca, dovrebbe passare bene e non provare alcun disagio. Prenderanno quindi gli antidolorifici più volte come indicato la notte dell'intervento e andranno a letto senza dolore. Entro la mattina dopo, tutto il potenziale dolore dovrebbe essere sparito. La stragrande maggioranza dei pazienti riferisce di non provare dolore e di non aver bisogno di alcun tipo di farmaco il giorno dopo l'intervento. Se provano un leggero disagio, dovrebbero avere alcune pillole antidolorifiche rimanenti da utilizzare o possono assumere Tylenol (acetaminofene). Tuttavia, questo è solo per il minimo disagio e la maggior parte dei pazienti non ne ha nemmeno bisogno.

Quindi, un trapianto di capelli è doloroso? Grazie all'anestesia locale e agli antidolorifici postoperatori, no, un trapianto di capelli non è doloroso. Sebbene nessun intervento chirurgico possa essere completamente indolore e sia possibile un livello di disagio breve e probabilmente temporaneo, un trapianto di capelli è in genere un'esperienza piacevole e facile per la maggior parte delle persone che soffrono di perdita di capelli.

Tuttavia, nella nostra clinica per il trapianto di capelli a Tirana, il dolore è quasi inesistente, grazie agli oltre 15 anni di esperienza dei nostri medici e a metodi e strumenti estremamente avanzati. Chiedi info qui o manndaci le tue foto per avere informazioni detagliati entro ocche ore.

CONVERSATION